#InsideMotogGP: Il sabato argentino

#InsideMotogGP: Il sabato argentino

Anche per il GP argentino proverò ad analizzare quanto visto nel quarto turno di prove libere, quello che per orario e temperature si avvicina di più alla gara.

Il favorito per la vittoria di oggi è sicuramente Marc Marquez che, a meno dell’ “effetto domenica” che può scombinare le carte, è titolare del miglior passo gara. Il suo ritmo infatti va dall’ 1’39 basso all’ 1’40 alto, ritmo sicuramente difficile da tenere per gli altri.

suka.jpg

Subito dietro il Campione del Mondo troviamo Cal Crutchlow autore di un ottimo turno libero che, se non fosse per l’ottava posizione in griglia, lo metterebbe come primo vero outsider per la gara di oggi.

Per quanto riguarda Dovizioso, non ho capito se ha riscontrato qualche difficoltà oppure si è nascosto. Preciso, non ha assolutamente un brutto passo, le premesse però erano di una Ducati favorita anche sul tracciato argentino. Dovi non ha fatto registrare dei passaggi velocissimi come quelli di Marquez,  non ha mai girato sul 39′ basso ma solo sul 39’alto/40 basso che lo inseriscono sicuramente nella lotta al podio ma per la vittoria serve limare qualche decimo.

dovi6.jpg

La nota positiva del weekend fino ad ora è la competitività delle Yamaha che sul tracciato argentino sono in ottima forma. Viñales e Rossi sono titolari di ottimi turni di prove libere e, sopratutto Valentino, ha dimostrato di avere anche una certa costanza sul 40’basso che non escludo possa anche essere più che da podio.

Presentazione standard1.jpg

I nomi per la vittoria? Direi Marquez su tutti, poi c’è un pacchetto di piloti pronti all’attacco composto da Rossi, Viñales e Dovizioso. Cal Crutchlow ha un ottimo ritmo, secondo solo a Marquez, quindi se non dovesse commettere errori potrebbe rientrare nella lotta per le prime posizioni.Non escluderei un rientro da dietro anche di Petrucci e Rins che non hanno un brutto ritmo.